Mi ha lasciato all’improvviso

Davide, mi ha lasciato da un giorno all’altro!” – non di rado, nella mia casella di posta, mi capita di ricevere messaggi come questi.

Essere lasciati all’improvviso è una cosa che accade molto più frequentemente di quanto ci si possa aspettare, e le ragioni dietro a questo avvenimento sono davvero varie. Sarebbe complesso indicare un unico motivo per cui lei possa averti lasciato all’improvviso, soprattutto se non si considera il caso specifico, la situazione che ha condotto alla rottura.

Vista l’incredibile mole di messaggi di questo tipo che ricevo, ho dunque deciso di trattare questo argomento in maniera più esaustiva possibile, con un articolo proprio su questo blog.

Ti ha lasciato all’improvviso senza un apparente motivo?

Continua a leggere, stiamo per comprendere perché ha deciso di farlo e come tu puoi agire per aggiustare le cose.

Quali sono le reali possibilità di riconquistare la tua ex fidanzata o moglie?
Fai questo TEST e scoprilo subito

Essere lasciato all’improvviso: cause

Prima di comprendere quali sono i modi attraverso i quali un uomo può agire per cercare di risolvere la questione, è fondamentale per l’uomo stesso cercare di comprendere le cause che hanno portato la donna a lasciare all’improvviso.

È fondamentale, però, partire da una precisazione importante: lei non ti ha “lasciato all’improvviso”, non propriamente almeno. 

Quando si verifica una rottura di questo genere, improvvisa e inaspettata per l’uomo a tal punto da rimanere scioccato, in realtà è possibile che la donna avesse già elaborato da tempo la rottura, e che abbia semplicemente esternato – all’improvviso – questa situazione all’uomo. La donna quindi tiene dentro di sé la rottura per un po’ di tempo prima di esporsi, e questo può avvenire per certe cause specifiche.

Tra queste, ad esempio, ricordiamo la confusione sentimentale, la ricerca di ulteriori conferme sulla propria decisione, mancanza di coraggio oppure, più romanticamente, aveva paura che l’uomo potesse rimanerci male, molto male.

Approfondiamo tutti questi aspetti.

Era confusa con i suoi sentimenti

La causa più comune che può condurre ad una decisione tardiva di esporre la propria voglia di terminare la relazione è quella relativa alla confusione sentimentale

Quando una donna temporeggia prima di dire al proprio compagno che desidera lasciarlo, è possibile che ciò accada poiché lei fosse molto confusa in merito ai propri sentimenti, non fosse certa di ciò che provasse nei momenti antecedenti alla rottura. Tale confusione potrebbe avere radici molto più “antiche” del previsto, ed aver instillato il seme del dubbio ben prima che lei stessa se ne accorgesse.

Tale confusione porta quindi a “prendere tempo”, anche se le risoluzioni di queste dinamiche non sono mai troppo felici.

Attendeva ulteriori conferme esterne

Tra le cause frequenti di questa attesa troviamo poi la sua possibile ricerca/attesa di ulteriori conferme.

Che significa?

Dopo aver compreso il suo stesso sentimento di lasciarti, infatti, la donna potrebbe aver atteso qualche settimana in più proprio per “verificare” possibili cambiamenti nel tuo modo di essere, nel tuo comportamento, in quelle caratteristiche che l’hanno portata a decidere di abbandonarti.

L’assenza di queste modifiche caratteriali (che a suo avviso sarebbero dovute avvenire spontaneamente) potrebbe dunque aver confermato i suoi sentimenti di rottura, che si sono manifestati all’improvviso e senza possibilità di replica. Questa è una delle cause più frequenti, che devasta e distrugge quotidianamente tantissime relazioni apparentemente sane.

Non aveva il coraggio di lasciarti

Quando una donna decide di lasciare il proprio uomo, soprattutto nel periodo storico che stiamo vivendo oggi, può maturare una certa paura nel doversi esprimere subito. 

Questa può essere infatti sì una paura della solitudine, ma anche una paura di una reazione negativa da parte di lui, in qualsiasi senso.

In certi casi, infatti, la donna potrebbe aver paura di rimanere completamente da sola lasciando il proprio compagno, magari perché conviventi, o magari perché il giro di amici di lui è diventato l’unico giro di amici di lei. La solitudine, e la paura di restare soli, sono dei deterrenti molto potenti per le donne, anche se la capacità di resistere con un uomo che non si ama più non dura molto.

Altrimenti, la seconda opzione potrebbe pure essere una possibilità.

Lei potrebbe aver paura di lasciare il proprio uomo temendo una reazione negativa, potenzialmente aggressiva o violenta. Questo tipo di paura, tuttavia, si manifesta quando l’uomo dà delle concrete avvisaglie di morbosità, che potrebbero dunque accendere questo lume di paranoia in lei.

Non voleva che tu stessi male

Infine, l’ultima situazione per la quale una donna potrebbe decidere di tenere dentro di sé il desiderio di lasciare il proprio partner, si verifica quando lei non vuole che lui stia male a causa sua.

In questo frangente, dunque, le motivazioni potrebbero apparire molto più nobili del previsto. 

Tuttavia, durante questo periodo di “finta relazione”, il suo modo di rapportarsi con lui si farebbe inevitabilmente più schivo, freddo e distaccato, prevedendo l’epilogo inevitabile. Alla fine, anche l’affetto nei vostri confronti sparirà, e vi sputerà in faccia la realtà con tutto ciò che ne consegue.

Cosa fare se lei ti ha lasciato all’improvviso

Ora che abbiamo visto quelle che sono le cause che possono condurre ad una situazione del genere, è arrivato il momento di tuffarci nel vivo dell’azione, e comprendere correttamente quello che è possibile fare se lei ti ha lasciato all’improvviso

Quando accade una cosa di questo tipo, infatti, è importante mantenere bene a mente che nulla è davvero irreversibile, e che i modi per intervenire esistono eccome.

Inizialmente però, prima di attivarsi in maniera specifica, la prima cosa da fare è comprendere se davvero vale la pena fare qualcosa per riconquistarla, per tornare insieme nella relazione che si è interrotta. 

Alla fine di una storia, infatti, i cambiamenti arrivano molto rapidamente, e persino per l’uomo potrebbe svilupparsi il desiderio di non tornare più insieme.

Se capisci che il gioco non vale la candela, non devi fare più niente.

Se invece credi che la cosa migliore per te sia riconquistarla, allora è possibile procedere con una sequenza di azioni, come quelle proposte nel nostro Protocollo della Riconquista: un percorso fondamentale di crescita ed attivazione che aiuta gli uomini a riconquistare la propria ex.

Analizziamo quindi i punti cardine di questo processo e vediamo come agire direttamente.

Elabora la rottura

Inizialmente dunque, la prima cosa da fare è elaborare la rottura.

Questa elaborazione del termine della relazione avviene proprio nei primi giorni seguenti al momento in cui si viene lasciati, e si tratta di un breve periodo di distacco in cui è fondamentale allontanarsi da lei. Lo scopo di questo primo allontanamento è proprio quello di assimilare correttamente gli avvenimenti, elaborare la rottura appunto, al fine di comprendere e decidere se vale davvero la pena tentare di riconquistarla.

Se capite che i problemi di coppia sono più grandi dell’effettivo giovamento, allora sarebbe intelligente terminare qui il rapporto.
Al contrario, si procede con un’attenta analisi delle cause della rottura.

Analizza le cause

Il secondo step è dunque quello legato all’analisi diretta delle cause che hanno portato alla rottura ed alla separazione finale. Questo momento è probabilmente il più importante in assoluto all’interno del processo, proprio perché offre la visione chiara dei motivi che hanno condotto la donna alla sua decisione finale.

L’analisi delle cause della rottura parte proprio dai momenti antecedenti alla rottura, da tutti quei campanelli d’allarme che sono stati suonati e di cui non ci si è subito accorti.

Questi possono essersi manifestati, ad esempio, con un ridotto contatto fisico, meno entusiasmo nelle uscite di coppia, meno interesse alle vostre giornate o ai vostri interessi e tantissimo altro ancora. Dietro a tutti questi “sintomi” di annunciata rottura, si nascondono dei problemi presenti per la donna, che la portano a comportarsi in questo modo.

L’accumularsi di queste sensazioni non giova per niente alla coppia, e questo conduce spesso la donna ad elaborare il pensiero di rompere prima ancora di farlo effettivamente.

Nella sua testa vi siete già lasciati da tempo, ma non lo ha ancora compreso.

Pianifica la riconquista

Una volta comprese le cause che hanno portato la donna a pensare di lasciarvi, è giunto il momento di rimboccarsi le maniche.

La riconquista di una donna non è affatto un percorso facile, ed anzi si tratta di una procedura spesso insidiosa, a tratti molto complessa persino da intendere. Proprio per questo, è fondamentale studiare un piano di riconquista, pensato e cucito direttamente sulla vostra esperienza, sulla vostra relazione e su quelle che sono le cose da sistemare.

Per farlo nel migliore dei modi, consiglio sempre di rivolgersi a degli esperti della riconquista, dei professionisti in grado di esaminare, studiare e preparare dei “piani di attacco” praticamente infallibili.

Esperti di questo tipo puoi trovarli in Obiettivo Riconquista: l’unico percorso attivo che ti trasforma nella versione migliore di te stesso, in grado di catturare l’attenzione e riconquistare la tua ex.

Scopri ora l'unico metodo, testato su migliaia di situazioni differenti e personalizzato in base alla tua situazione che ti permette di riconquistare la tua ex

Scopri ora il Protocollo della Riconquista, un vero e proprio protocollo costruito ad-hoc sulla tua specifica situazione grazie ad un coach in carne ed ossa che ti affianca nel tuo percorso di riconquista della ex fidanzata, moglie o frequentazione di una relazione mai sbocciata.

Foto dell'autore

Lascia un commento

C'è una EX che vuoi riconquistare? Scopri ORA il Protocollo della Riconquista