Come approcciare una ragazza

Il mondo delle relazioni è un mondo che si compone principalmente di due elementi: pazienza e metodo

In molti credono che basti essere affascinanti per conquistare una ragazza e fare breccia nel suo cuore ma, anche se dietro a tale affermazione c’è una punta di veritiero, non si tratta comunque dell’intero schema. Sapere come approcciare una ragazza è infatti fondamentale per sperare di concludere davvero qualcosa, specie se si intende seriamente mettersi in gioco e mettere in discussioni alcune parti di sé.

Nell’articolo di oggi andremo dunque a vedere quelli che sono i sei passaggi fondamentali per approcciare una ragazza: vedremo ciò che devi e non devi fare, analizzando da vicino anche quelli che sono gli errori più comuni che gli uomini compiono quando devono approcciare una donna.

Pronto a metterti seriamente in gioco? Andiamo a vedere insieme quali sono le tecniche per approcciare una ragazza con successo.

Come approcciare una ragazza: le tecniche

Quelle che vediamo oggi sono dunque 6 tecniche di base che possono aiutarti se intendi comprendere come approcciare una ragazza. Parliamo di tecniche dirette e precise, che possono essere considerate come “universali” per riuscire ad approcciare una ragazza anche in contesti differenti da quelli dei social, come la semplice strada, una discoteca o simili.

Le tecniche essenziali sono dunque un piccolo mantra che bisogna imparare correttamente. Non basta l’esecuzione alla lettera: sarà fondamentale assimilare e comprendere gli obiettivi di ogni singolo punto, in maniera tale da poter procedere nei vari passaggi con un criterio e in maniera quanto più naturale possibile.

Tra le tecniche fondamentali ricordiamo dunque la sicurezza in sé stessi: questa passa per momenti come la postura fisica corretta, un linguaggio del corpo aperto ed adeguato, così come un tono della voce sicuro e fermo.

Si passa poi al dover trovare l’occasione corretta per tentare un approccio, cercando di costruire in questa fase una conversazione – o un dialogo – partendo da zero. Da qui, si procede inesorabilmente scalando la conversazione, cercando di costruire un certo feeling che possa mantenere il gancio su di lei.

Quando la conversazione è ormai rodata, alle fasi finali si passa allo scambio dei contatti, con un conseguente contatto che, però, dev’essere protratto e cercato con criterio.

Ancora confusi? Andiamo con ordine.

1. Mostrati sicuro di te

Il primo passo fondamentale nella costruzione di un tentativo di approccio sensato parte da un pre-requisito importantissimo nel comportamento maschile, ossia la sicurezza in sé stessi. 

Mostrarsi sicuro è infatti un requisito fondamentale se si intende cercare di approcciare una ragazza partendo completamente da zero. Ricordiamo infatti che le donne sono particolarmente attratte dagli uomini sicuri, indipendenti, e che dunque mostrarsi fedeli nelle proprie tecniche di approccio potrebbe rivelarsi molto utile e profittevole. La sicurezza è inoltre fondamentale perché, mostrandosi incerti e dubbiosi, ci si mostrerà al contempo anche inaffidabili, cosa che spinge la donna a chiudersi come un riccio.

Essere sicuri di sé passa dunque tanto per come si parla che per come ci si presenta: il vestiario, il modo di fare, la postura ed il linguaggio sono dunque tutti aspetti che bisogna curare al massimo, accentuando la propria forma-mentis di uomo sicuro di sé.

Ho dedicato un intero corso sulla sicurezza personale, a cui consiglio di dargli uno sguardo dato che si tratta di un elemento fondamentale nella seduzione:

Ti rivelo come smetterla all'istante di essere TIMIDO, IMPACCIATO oppure GOFFO quando sei con una ragazza...

Dall’approccio alla camera da letto, passando per il primo appuntamento, questo percorso di trasformazione personale ti rivela tutto che hai bisogno di sapere come puoi eliminare all’istante tutte le catene mentali che in questo momento limitano il tuo potenziale con le donne

Volendo riassumere, potremmo sicuramente dire che per mostrarsi sicuri sarà necessario lavorare su postura, linguaggio del corpo e tono della voce.

Mantieni una postura corretta

Per accentuare la sicurezza in sé stessi bisogna dunque mantenere costantemente una postura corretta.

 Quando si tenta un approccio con una donna, dunque, cerca sempre di mantenere la testa alta, il petto in fuori e le spalle larghe, cercando di evitare gli incurvamenti della schiena dovuti alla timidezza o all’insicurezza.

Il corpo, molto spesso, parla più chiaramente di quanto non si faccia con le parole: se non riuscirai a sistemare la tua postura, mostrerai chiaramente che non sei ancora pronto.

Linguaggio del corpo aperto

Tra i punti più difficili della sicurezza nelle proprie capacità dobbiamo ovviamente menzionare anche la necessità di un linguaggio del corpo aperto.

Cosa significa?

Un linguaggio del corpo aperto indica una maggiore maturità e potenza, dovute proprio ad una buona sicurezza in ciò che si dice o si fà. Questo si traduce in “un’occupazione di spazio” aggressiva, che si forma mantenendo il sorriso, muovendosi lentamente ed impossessandosi passivamente della zona in cui avviene il contatto. 

Appoggiarsi ad una parete può essere un esempio, ma solo se fatto in modo corretto, e non imbarazzante.

Tono della voce sicuro di sé

Riveste una certa importanza anche il tono della voce.

Per mostrarsi costantemente sicuro di sé, è fondamentale che si riesca a mantenere un tono vocale sempre deciso, mai tremolante, e dal volume adeguato al contesto in cui ci si trova. All’interno di una discoteca sarebbe impensabile parlare a basso volume, come invece in un bar sarebbe strano urlare.

Pondera volumi e intensità, parlando però con convinzione e con un timbro fermo, che faccia avvertire ulteriore sicurezza nelle parole che stai proferendo.

2. Trova l’occasione giusta

Il secondo punto da focalizzare per capire come approcciare una ragazza riguarda poi l’occasione giusta

È importante capire, infatti, che le donne non possono essere approcciate in un momento qualsiasi della propria giornata, e che il momento giusto è perciò essenziale nella buona riuscita del contatto. Non si potrebbe pensare ad un’evoluzione della conversazione se lei è evidentemente di fretta, oppure se risulta impegnata in un’attività che potresti disturbare.

Per fare un esempio pratico: se lei si sta allenando in palestra, sarebbe saggio evitare di disturbarla per qualsiasi motivo. Si rischierebbe di apparire scortesi, soprattutto se si partisse veloci con un tentativo di approccio.

Proprio per questo motivo, è importante cercare la situazione e l’occasione giusta per tentare un approccio, un momento in cui lei sia “libera” da altre cose e in cui potrebbe focalizzare l’attenzione solo su di te.

3. Crea un dialogo da zero

Il terzo punto della nostra guida veloce su come approcciare una ragazza è anche uno dei più complessi, ossia quello relativo alla creazione di un dialogo partendo da zero. “L’arma” più potente che un uomo possiede nel proprio arsenale per stimolare la curiosità di una donna è proprio il dialogo, la conversazione.

Partendo da tale presupposto, è importante creare un dialogo sfruttando uno spunto di conversazione, possibilmente qualcosa che leghi entrambi, un punto comune. Riuscire a creare una conversazione partendo anche da una briciola infima è il primo passo fondamentale per abbassare le difese della donna, e per cominciare a stimolare l’interesse.

Tuttavia, in questo momento specifico della conoscenza, bisogna mantenere alta l’attenzione: il rischio di cadere nel banale o nello stupido è particolarmente elevato, e proprio per questo motivo sarebbe saggio ponderare ciò che si dice, in maniera tale da non commettere errori grossolani dovuti all’emozione.

Osserva ciò che ti circonda, esamina cosa gravita attorno a lei, e cerca un punto di incontro per aprire una conversazione in maniera intelligente e meno invasiva possibile.

4. Scala la conversazione

Una volta che la conversazione avrà preso piede, dopo un po’ di tempo sarà possibile pensare di scalare la conversazione, raggiungendo poi lo step finale di questa guida.

Scalare la conversazione significa costruire degli appigli emotivi che permettano di creare un minimo di feeling tra le due parti, in maniera tale che si possa cominciare a pensare ad una frequentazione. L’obiettivo è quello di aumentare la portata e l’intensità della conversazione, spingendo il rapporto verso uno stato più “intimo” e informale.

L’obiettivo è dunque quello di agganciare la donna, spostando la conversazione da tematiche più generiche ad alcune più personali, spostandosi lentamente dall’approccio amichevole a quello romantico.

Approcciare una ragazza in questo modo, tuttavia, significa anche adeguarsi alla situazione.

Se si tratta di una donna che, potenzialmente, non rivedrai mai più nella tua vita, la scalata della conversazione va eseguita in serata, in maniera più veloce. Questo è però anche un metodo più rischioso, perché si rischia di sbagliare, risultando solo dei pervertiti.

Più agevole sarebbe la situazione in cui la conoscenza si possa diluire in un periodo più lungo, con una scalata graduale che punta a creare maggiore confidenza nel tempo.

5. Scambio dei contatti

Arrivati ad un culmine nella conversazione, si può pensare di proporre lo scambio dei contatti.

Questo step è uno dei più importanti, proprio perché permette di estendere la conoscenza anche al di fuori del contesto iniziale, potendo cominciare a valutare un progetto di corteggiamento sul lungo termine. Nonostante ciò, sarebbe errato pensare che lo scambio dei contatti debba essere una richiesta finale.

Questo infatti è solitamente il normale epilogo di una conversazione ben strutturata e condotta, frutto di una connessione che si è creata tra le due parti.

Un esempio molto semplice potrebbe essere in seguito ad un approccio per strada, quando le chiedi delle indicazioni per un bar. Se la costruzione della conversazione si è svolta correttamente, potresti concludere dicendo: “Dai, lasciami il tuo cellulare, non appena ci vado ti farò sapere se mi hai consigliato bene oppure no!”.

Questo è un esempio diretto di “normale evoluzione” di una conversazione.

6. Contattala con criterio

Infine, l’ultimo step della nostra guida su come approcciare una ragazza è quello relativo al contatto, che dev’essere eseguito con un criterio.

Se intendi scriverle un messaggio, sarebbe ideale non farlo immediatamente, in maniera tale da non sembrare bisognoso di attenzioni. Attendi qualche tempo, cercando un contatto successivo che sfrutti comunque qualcosa che avete in comune, o qualcosa di cui avete parlato durante la prima conversazione. 

Sarà importantissimo non chiederle subito un appuntamento, ma semplicemente dialogare piacevolmente. Lei deve pensare che tu non sia lì per lei, e che l’abbia cercata solo per semplice cortesia. Non devi avere fretta, ma lasciare semplicemente che la conoscenza si evolva, seppur lentamente.

Vuoi scoprire i 10 ERRORI MADORNALI che in questo momento stai commettendo e che ti stanno allontanando dall'avere successo con le donne?

Foto dell'autore

Lascia un commento

Vuoi scoprire come diventare un uomo a cui una donna non può resistere?

CORSO GRATIS: Come sedurre tramite messaggi efficacemente