Home > Crescita Personale > Timidezza con le donne: come superarla efficacemente

Timidezza con le donne: come superarla efficacemente

La timidezza con le donne, è una condizione che paralizza molti uomini italiani.

Ho intenzione di condividere con te in questo articolo una soluzione alternativa per riuscire a combattere efficacemente la tua timidezza con le donne.

Considera che anche io ero un ragazzo estremamente timido.

Per intenderci, era quel tipo di ragazzo che di fronte ad una donna, iniziava ad avere i lobi delle orecchie rosso fuoco e si impacciava completamente.

Voglio quindi condividere con te all’interno di questo articolo come riuscire a risolvere la timidezza con le donne, e fare quindi in modo di dare una svolta alle tue relazioni.

Essi, la timidezza è risolvibile, indipendetemente da quanto è accentuata nel tuo caso.

Inoltre, è bene anche comprendere che la timidezza non è una malattia, bensì è semplicemente un comportamento automatico in certe situazioni.

Partiamo quindi nell’analizzare qual è la causa della timidezza con le donne

Cosa causa la timidezza con le donne?

Mediante, quegli uomini che sono timidi con le donne, sono in realtà timidi in qualsiasi contesto sociale.

Magari in modo accentuato, certo, tuttavia la timidezza ha a che vedere il modo in cui noi ci relazioniamo agli altri, ed ha una radice comune nella causa.

Questa causa della timidezza è costituita dagli ostacoli che noi sentiamo di non riuscire a superare, presenti nel momento in cui noi ci rapportiamo ad una donna.

Ti faccio un esempio molto semplice.

Pensa all’ultima volta che sei stato timido con una donna.

Sicuramente, in quella frazione di secondi, prima di approcciarti a quella ragazza, ti sono venuti un milione di pensieri veloci nella mente, tra cui ad esempio “E se non le piacerò?”, “E se sto vestito male?”, “E se ho qualcosa tra i denti?”, “E se mi blocco davanti a lei e non so che dire?”, “E se faccio una brutta figura?”.

Tutti questi pensieri, sono gli ostacoli mentali che si palesano nell’atto pratico.

Proprio perchè la tua mente elabora una quantità infinita di pensieri in poco tempo, capita che vai in tilt davanti ad una donna, inizi ad arrosire e magari comportarti in modo goffo.

È importante sapere questo in quanto bisogna lavorare sulle cause del tuo problema.

Il problema non è la timidezza, il tuo problema è superare questi ostacoli che in questo momento sono per te insormontabili, e che balenano nella tua mente nel momento in cui ti avvicini ad una donna.

Come superare gli ostacoli mentali?

La strategia migliore che personalmente ho utilizzato per superare gli ostacoli che erano la causa della mia timidezza con le donne, è quella di andare a cambiare la prospettiva sulla mia capacità di riuscire a superare questi ostacoli.

La timidezza, è parente stretta dell’autostima.

Questo perchè quando abbiamo bassa autostima, in un livello inconscio della mente crediamo che questi ostacoli mentali sono per noi insormontabili.

Proprio per questo motivo che il lavoro mentale che dovrai fare adesso è convincere te stesso che tu sei effettivamente capace di superare i tuoi ostacoli mentali.

Presta attenzione qui.

Non ti sto dicendo che devi motivarti al fatto che tu riuscirai a combattere la tua timidezza.

Questo non funziona in questa fase.

Piuttosto, devi convincere la tua mente inconscia che tu sei in grado di superare gli ostacoli personali.

Riconoscere la propria capacità di migliorarsi è il primo passo da fare, ed anche il più difficile.

Ti dico che è il più difficile perchè se sei timido, se non hai già superato questa fase, avrai sicuramente convinzioni del tipo “Eh, sono nato così, e morirò così”, “Sono così come mamma mi ha fatto”, “Chi nasce tondo non muore quadrato”, o similari.

Se hai già superato queste convinzioni, sei già un passo avanti.

Nel caso in cui tu non lo hai fatto, parti proprio dal cambiare questa prospettiva sulla tua capacità di miglioramento personale.

Chi smette di essere timido, non ci riesce per fortuna.

Superare la timidezza è una questione di comprendere le proprie capacità di migliorarmento e metterle in pratica finché non si raggiunge il proprio scopo.

Una volta ben comprese le proprie capacità, vediamo cosa puoi fare di pratico per superare la tua timidezza con le donne in modo efficace.

Cosa posso fare di pratico per superare la timidezza con le donne?

Andiamo quindi a vedere adesso come puoi riuscire a superare la timidezza con le donne in modo pratico, con delle azioni che puoi mettere in pratica a partire da oggi stesso.

Come abbiamo detto poco fa, superare la timidezza è una questione di comprendere le proprie capacità di miglioramento personale e metterle in pratica.

Proprio per questo motivo che vediamo adesso le tre cose che puoi fare per riuscire ad abituare la tua mente che tu sei capace di superare quegli ostacoli che in questo momento ti bloccano, ed effettivamente poi riuscire a superarli.

Le tre cose che puoi fare sono:

  1. Lavorare sulla tua immagine personale interiore
  2. Miglioramento costante della propria persona
  3. Uscire dalla comfort zone

Andiamo quindi nel dettaglio di ognuna delle tre cose.

Lavorare sulla propria immagine per superare la timidezza

Non basta solamente essere una tipologia di persona, bensì è fondamentale che la percezione soggettiva sul tipo di persona che noi siamo, combacia con chi realmente siamo.

È un concetto sottile questo, ma molto importante.

In sostanza, ognuno di noi, ha un immagine personale interiore, che può essere migliore o peggiore di chi noi oggettivamente siamo all’esterno.

Ti faccio un esempio rapido per aiutarti a comprendere.

Mettendo caso che noi siamo oggettivamente bravi a suonare il piano, ma crediamo di non esserlo.

Nel momento in cui noi abbiamo l’immagine di noi stessi come persona scarsa a suonare il piano, indubbiamente, suoneremo male il piano, indipendentemente da quanto noi abbiamo studiato o da quanto ci siamo allenati nello studio del piano.

Nella timidezza con le donne, il problema è che nell’immagine personale interiore, noi vediamo noi stessi come persone timide ed impacciati con le donne.

Il problema è che non importa quanto miglioreremo le nostre tecniche di seduzione, resteremo sempre timidi sin quando non riusciremo a cambaire questa nostra immagine personale.

Si tratta dello stesso discorso del piano: non importa quanto ti alleni e quanto studi, se ti vedi come un cattivo pianista, lo sarai per sempre.

Per riuscire a cambiare la propria immagine, puoi lavorare dall’interno e dall’esterno.

Cambiare la propria immagine personale dall’interno

Partiamo dal come puoi cambiare la tua immagine personale dall’interno.

Il miglior modo per farlo, è tramite la ripetizione.

Vedi, la nostra mente funziona su due livelli, un livello conscio, ed un livello inconscio.

Chiaramente, come puoi immaginare, attivamente riusciamo a controllare solo la parte conscia della mente.

Tuttavia, è la parte inconscia della mente quella che fa la stragrande maggioranza del lavoro nell’andare a regolare il nostro comportamento in determinate situazioni.

Infatti, a conferma che non possiamo controllare la parte inconscia della mente, per farti una analogia, non possiamo decidere di non aver più timidezza con le donne, nè possiamo controllare più di tanto la nostra reazione nel momento in cui ci rapportiamo con una donna.

L’unico metodo per riuscire a controllare quella parte di mente è tramite la ripetizione.

Infatti, se dobbiamo cambiare l’immagine che abbiamo di noi, e dobbiamo fare che l’immagine che abbiamo di noi sia un immagine di un uomo sicuro di se con le donne, dobbiamo andare a fissare nella mente inconscia questa tipologia di immagine.

Esiste un esercizio tanto semplice quanto potente, che anche io faccio personalmente ogni giorno.

Con carta e penna vado a scrivere su un bloc-notes la frase:

“Sono un uomo sicuro di sè quando approccia le donne”

Faccio questa cosa due volte al giorno.

Molti uomini ignorano questo esercizio dato che è troppo semplice da fare, tanto semplice, che non lo reputano abbastanza importante da avere.

La verità è che questo semplice esercizio riesce ad insitillare nella tua mente, goccia dopo goccia, il pensiero inconscio che tu sei un uomo sicuro con le donne, che prenderà posto del pensiero che tu sei un uomo timido con le donne.

Proprio per questo motivo, così come faccio anche io ogni singolo giorno, prendi carta e penna e scrivi questa frase su un bloc notes, due volte al giorno, fin quando non sei effettivamente diventato un uomo sicuro di te.

Lo so, è troppo semplice, tanto sempliche che ti viene voglia di saltare al paragrafo successivo ignorando questo esercizio, tuttavia, la differenza la fanno proprio queste piccole cose.

Quindi, fallo!

Cambiare la propria immagine personale dell’esterno

L’altro metodo complementare al precedente, quindi che non sostituisce il precedente, ma è da utilizzare insieme, per cambiare la propria immagine personale, è facendolo dall’esterno.

Ovvero immedesimarsi, con tutti gli strumenti, nel tipo di persona sicura di sè che tu vuoi diventare.

Questa teoria è stata teorizzata per la prima volta da Maxwell Maltz, un chirurgo plastico americano, che notò i suoi pazienti cambiare dal punto di vista comportamentale, dopo le operazioni chirurgiche.

Ad esempio, coloro che si reputavano brutti a causa di un naso poco simmetrico, dopo l’operazione al naso, riuscivano ad ottenere successi nella propria vita mai raggiunti prima, proprio grazie al cambiamento fisico che ha portato un cambiamento nella propria immagine di se stessi.

Se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio caldamente la lettura del libro “Psicocibernetica”, dove proprio Maxwell Maltz ne è l’autore.

Questo concetto, puoi applicarlo anche tu nella tua vita, senza arrivare alla chirurgia, ovviamente.

Ad esempio, puoi iniziare a vestirti alla moda, con outfit che ti donano sicurezza personale.

Per farlo, ti basta andare su Zalando (e no, non mi pagano per consigliartelo), e scegliere idee di outfit, oppure andare a farti un giro nei negozi alla moda come Zara, Bershka, H&M o altri.

Puoi iniziare ad andare dal parrucchiere più spesso, magari chiedendogli consiglio al parrucchiere di un taglio che può andare bene per la forma del tuo viso.

Ancora, puoi pensare di andare in un centro estetico a fare la pulizia del viso, e magari andare a rimuovere le sopracciglia in eccesso e trovare una forma che risalta il tuo viso.

Se sei troppo magro, o in sovrappeso, inizia ad andare in palestra e migliorare il tuo fisico se nel tuo caso è il tuo fisico che ti provoca scarsa autostima.

Insomma, fai qualsiasi cosa per migliorare la tua immagine esteriore, in modo da velocizzare il processo di cambiamento della tua immagine interiore.

Miglioramento costante della propria persona

Un altro metodo per superare la timidezza con le donne, è sicuramente quello di investire il proprio tempo nel miglioramento personale.

Sicuramente, se sei un lettore abituale del mio blog, sei già sulla strada giusta del miglioramento personale.

Il punto è che nel momento in cui riesci a raggiungere determinati obiettivi che ti sei posto, il fatto di esser riuscito a raggiungere quell’obiettivo, ti aiuterà ad allenare l’autostima nel riuscire a superare quegli ostacoli che in questo momento ti stanno causando la timidezza con le donne.

Proprio per questo motivo che devi avere da oggi in poi sempre obiettivi diversi, raggiungerli, e prefissarti nuovi obiettivi, ripeto, qualunque essi siano.

Questi obiettivi possono essere ad esempio il saper suonare il piano, imparare una nuova lingua, fare cinquanta chilometri in bicicletta, scalare una montagna, o vincere una maratona locale.

Qualunque essi siano, non importa.

L’importante è avere degli obiettivi, e superarli in modo da allenare la nostra mente che noi siamo capaci di superare determinati obiettivi che ci siamo posti.

Uscire dalla propria comfort zone

Un ulteriore strategia per riuscire a superare la timidezza con le donne, è quella di spingersi fuori dalla comfort zone periodicamente e gradualmente, in modo da abituare la nostra mente a tollerare sempre di più il disagio nelle relazioni sociali.

Ti faccio un esempio per aiutarti a comprendere meglio cosa intendo.

Molto banalmente, dalla prossima volta che vai al supermercato, chiedi informazioni su uno specifico prodotto ad una commessa, anche se magari queste informazioni non ti servono, fallo solo come esercizio mentale.

Quando pensi di essere pronto, passa a quelle situazioni che ti mettono più disagio, per esempio potrebbe essere quella di andare ad un bar a bere da solo.

Vacci da solo al bar, anche se hai amici, con il solo scopo di abituare la tua mente alle situazioni di disagio.

Quando pensi di essere pronto, come prima, passa a quelle situazioni che ti mettono ancor più disagio di andare al bar a bere da solo.

Man mano sino ad arrivare all’approcciare le donne e finalmente superare la tua timidezza.

Questi esercizi, se li farai realmente, posso assicurarti che ti aiuteranno ad allenare la tua mente nel superare il disagio nelle relazioni interpersonali.

Superare la timidezza con le donne con successo: conclusioni finali

Ricapitoliamo quindi quello che abbiamo visto all’interno di questo articolo.

La timidezza con le donne, è causata dal fatto che nell’atto pratico, balenano nella tua mente degli ostacoli insormontabili tali che fanno andare la tua mente in tilt.

Questi ostacoli, sono originati dal tuo inconscio.

Per riuscire a superare la timidezza con il gentil sesso, dobbiamo quindi fare in modo di credere innanzitutto che effettivamente siamo in grado di cambiare questo nostro aspetto, e poi fare quel che è necessario per superare questi ostacoli.

Per riuscire a superare gli ostacoli mentali, dobbiamo quindi cambiare innanzitutto l’immaginare mentale che abbiamo di noi stessi, poi dobbiamo allenare la mente a raggiungere obiettivi, e questo lo facciamo grazie al miglioramento personale, ed infine dobbiamo imparare a tollerare il disagio, e questo lo facciamo spingendoci al di fuori della comfort zone.

Questo è tutto quello di cui hai bisogno per superare la timidezza.

Lascia un commento