Home > Crescita Personale > Social Network, depressione e problemi sessuali

Social Network, depressione e problemi sessuali

Quello che ti rivelerò all’interno di questo articolo potrebbe spiazzarti, così come è successo a me quando ho studiato diversi studi scientifici riguardo gli effetti dei Social Network sul nostro cervello, che non sono di certo positivi: i social network causano depressione, fino ad arrivare, direttamente o indirettamente ai problemi sessuali.

In realtà – purtroppo – non sono solamente questi gli effetti negativi dell’utilizzo dei Social Network, tuttavia, come avrai già avuto modo di capire se sei un lettore abituale del mio blog, io mi occupo principalmente dell’argomento della sessualità, ed è di questo argomento che incentreremo questo articolo.

Vedremo quindi, come sono diversi studi a confermare che i Social Network causano depressione, e come conseguenza della depressione (quindi indirettamente), i Social Network influiscono in modo negativo sulla nostra vita sessuale, ma vi sono anche effetti diretti, come la fasulla aspettativa che i Social Network creano nella nostra mente riguardo ai nostri partner, oltre allo stress che esso ci induce, che stimolando l’adrenalina, aumenta il rischio di disfunzioni sessuali.

Social Network, dipendenza e dopamina

Del perchè il porno crea dipendenza, lo abbiamo già visto ampiamente in diversi articoli all’interno di questo blog, tra cui l’articolo su quali sono gli effetti del porno sul cervello.

Abbiamo poi visto in un altro articolo qual è il meccanismo dietro a tutte le dipendenze, dipendenza dai Social Network compresa.

Se vuoi davvero comprendere questo articolo, ti consiglio caldamente di leggere prima questi miei due articoli, saranno fondamentali per comprendere anche questo articolo.

Metti un attimo in pausa questo articolo, ci ritornerai tra un attimo.

Vai!

Fatto? Bene!

Come avrai potuto comprendere, il motivo per la quale i Social Network causano depressione, ma anche ansie sociale e altri problemi vari, è da ricollegarsi alla dopamina.

Al pari del porno, anche l’urgenza di controllare le notifiche non è da sottostimare rispetto alla dipendenza del porno, seppur è decisamente una dipendenza che forse ricopre tutti gli abitanti dei paesi sviluppati.

Cosa c’entra la salute sessuale e i social network?

Lo so che adesso stai pensando, “Che diamine c’entra il sesso con i social network!?”.

Innanzitutto, è bene comprendere che è giù stato scientificamente confermato, ormai un infinità di volte, che la depressione ha effetti avversi sulla sessualità, tant’è vero che nei casi di disfunzione erettile, o problemi eiaculatori, i medici prescrivono spesso farmaci definiti “Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina”, che non sono altro che antidepressivi.

Infatti, la depressione può avere anche lievi sintomi visibili, che non ci permettono di riconoscerla, ma che può comunque avere conseguenze come problemi legati al sesso.

Compreso questo, possiamo quindi affermare che se è stato scientificamente scoperto che i Social Network causano depressione, e la depressione anche in lievi forme può causare problemi sessuali, allora possiamo sicuramente affermare che indirettamente, i Social Network possono causare problemi sessuali.

Molte persone tendono a credere, “Si, ma quante sono le possibilità che stare su Facebook ogni giorno possa avere effetti su di me?” – ed in verità è lo stessa cosa che credevo anche io.

In realtà, come uno studio ha dimostrato, gli effetti che i Social Network hanno su di noi, se utilizziamo i Social per più di 30 minuti al giorno, sono di un elevata importanza e rilevanza, sopratutto se hai meno di trent’anni.

Ma non è tutto.

Secondo diversi studi, i Social Network, stimolano anche la produzione di Adrenalina, un ormone che viene rilasciato in situazioni di stress.

Elevate quantità di Adrenalina, tra i tanti disordini che può causare, come ad esempio ansia, attacchi di panico, tachicardia e tante altre cose spiacevoli, causa anche problemi come disfunzione erettile, e problemi eiaculatori.

Facebook, Instagram, Youtube, TikTok, non sono proprio innocui come noi pensiamo!

Come abbiamo già visto negli altri articoli, il nostro cervello non è ancora chimicamente predisposto per gestire l’ambiente moderno che c’è intorno a noi. Il nostro cervello è lo stesso di 300.000 anni fa, e ci vogliono ancora centinaia di migliaia di anni affinchè esso si possa adattare alle tecnologie moderne.

Consigli pratici: utilizza timer utilizzo

Per nostra fortuna, i disordini causati dai Social Network, possono essere facilmente risolti semplicemente riducendo il numero di ore di utilizzo dei nostri Social Network.

Come qualsiasi dipendenza, non possiamo pretendere da noi stessi di passare da 4 ore a 30 minuti al giorno da subito, ne tantomeno possiamo pensare di eliminarli completamente dalla nostra vita, sarebbe molto difficile farne a meno nel mondo moderno.

Quindi, il mio consiglio pratico, è quello di innanzitutto comprendere il tuo utilizzo medio giornaliero.

I moderni smartphone calcolano già in automatico l’utilizzo medio delle applicazioni.

Se hai Android, puoi leggere questa guida per vedere il numero di ore giornaliero di utilizzo delle applicazione, se hai invece iOS, quindi iPhone, puoi leggere quest’altra guida.

Andrai poi a ridurre successivamente il timer di un ulteriore 25% arrivano fino ad un massimo di 30 minuti al giorno.

Se vuoi invece sei una persona coraggiosa, puoi prendere la mia stessa scelta, cioè quella di eliminare completamente i profili social. Ad oggi, il mio unico “Momento Social” è scrivere su questo mio Blog, oppure scrivere ai miei amici, alla mia fidanzata oppure ai miei parenti su Whatsapp.

Se ad esempio, scopri che hai un utilizzo medio di 4 ore al giorno, puoi iniziare a ridurre il tempo di utilizzo del 25% per le prossime tre settimane.

Potrai quindi impostare (come descritto in guida) un tempo massimo di utilizzo di 3 ore al giorno.

Sono riuscito a liberarmi completamente da Facebook, Instagram e TikTok, e non tornerei indietro, per i benefici che ho ottengo e continuo ad ottenere.

E tu che utilizzo dei social hai? Fammelo sapere in un commento!

Lascia un commento