Come aumentare il testosterone naturalmente in meno di 21 giorni

Il testosterone gioca un ruolo fondamentale nell’organismo dell’uomo. Non serve solamente ad aumentare i muscoli, ma può fare molto di più.

Secondo alcuni studi, la quantità di testosterone è strettamente collegata alla tua capacità di conquistare le donne. Come questo è possibile?

Il testosterone agisce anche sul comportamento degli uomini, rendendoli più stoici, meno reattivi alle emozioni, e più sicuri nell’affrontare situazioni di pericolo, tutti atteggiamenti subconsci che le donne adorano.

Gli uomini che hanno alto testosterone, diventano una vera e propria calamita di situazione positive.

L’ho provato sulla mia stessa pelle.

L’anno scorso ho lavorato su me stesso, applicando gli stessi concetti che vedi all’interno di questo articolo, aumentando il testosterone naturalmente, senza assumere farmaci o fare qualsiasi pratica pericolosa.

In solamente tre mesi, sono riuscito a raddoppiare la mia quantità di testosterone libero, passando da 18.6 nmol/L (valore poco sotto la media) ad oltre 31.0 nmol/L (vicino valore massimo).

I benefici erano subito visibili: se approcciavo ad una donna, dopo poco si rivelava essere davvero interessata a me. Addirittura, in diverse occasioni, mi è capitato che alcune donne mi sono venute vicino per conoscermi, magari con una scusa evidentemente banale.

Ero praticamente diventato una calamita per le donne. Seppure non c’è ancora uno studio definitivo, è probabile anche che questo sia dovuto ai feromoni, che stimolavano chi mi era intorno tramite l’olfatto.

Ho aumentato la mia massa muscolare, ho più energia, e mi accorgo di poter gestire meglio lo stress adesso che lavoro in proprio.

Vediamo quindi nel concreto, quali sono i rimedi che mi hanno permesso di aumentare il testosterone naturalmente

Eliminare il porno e la masturbazione frequente

dipendenza da porno

Il primo rimedio, è quasi scontato. Seppure il testosterone nel momento in cui guardiamo un porno aumenta, di fatto, nel lungo termine mette in moto dei meccanismi che ci spingono in un vortice comportamentale negativo, che si riflette sui livelli di testosterone.

Infatti, come diversi studi hanno dimostrato, i livelli di testosterone sono influenzati anche dai nostri comportamenti nell’ambiente che ci circonda.

Il motivo è ancestrale: nel paleolitico gli uomini dovevano andare a cacciare, quindi combattere con bestie feroci, per non morire di fame. Proprio per questo motivo, la natura, ha servito gli uomini con il testosterone.

Per lo stesso motivo che donne hanno per loro natura bassi livelli di testosterone: non avevano bisogno di combattere per sfamarsi, era l’uomo che ne occupava.

Il porno e la masturbazione frequente, come dimostrato da oltre 85 studi, è la causa si ansie sociali, spesso subdole e difficili da riconoscere, in cui rientra anche la scarsa autostima.

Dato che il nostro corpo si adatta sempre alle situazioni – siano esse positive o negative – a causa di un meccanismo di feedback negativo continuo, esso regola il testosterone al ribasso.

Il motivo è presto spiegato.

Se a causa della nostra ansia sociale tendiamo ad evitare situazioni sociali in quanto ritenute inconsciamente “pericolose” per noi, il nostro corpo non ha bisogno di servirsi del testosterone per affrontarle, e quindi lo regola al ribasso.

Per aiutarti a comprendere meglio, è più o meno lo stesso meccanismo che succede quando ci alleniamo in palestra: il nostro muscolo cresce per via dello sforzo che noi stiamo affrontando grazie ai pesi.

Se non c’è lo sforzo in palestra, i muscoli non crescono. Il muscolo crescono perchè il nostro corpo non fa altro che adattarsi a quei pesi che noi stiamo alzando regolarmente.

Lo stesso processo, accade quindi, con i livelli di testosterone prodotti dalle nostre ghiandole quando ci troviamo (o meno) ad affrontare situazioni di pericolo.

Nel mondo odierno, ovviamente, non dobbiamo cacciare per procurarci da mangiare. Ma il “pericolo” moderno (se ci fosse qui un uomo del paleolitico ci riderebbe in faccia :-D) è il superare la paura di conoscere una nuova ragazza, di avviare un nuovo business, di prendere di petto una situazione per noi non confortevole e così via.

Quindi, per concludere questo punto, posso concludere dicendo che devi eliminare il porno, questo è sicuro. Sicuramente leggendo gli altri articoli su come il porno modifica il tuo cervello e di come può causare disfunzione erettile, ti convincerai ad eliminarlo completamente come ho fatto io da oltre 3 anni.

Per quanto riguarda la masturbazione, se non hai una vita sessuale attiva che ti permette di evitarla completamente, meglio ogni 8 giorni,o vviamente senza porno.

Perchè proprio 8 giorni? Secondo alcuni studi, il picco di produzione del testosterone si ha dopo 7 giorni di astinenza, per poi appiattirsi per non produrre testosterone in eccedenza.

Attività fisica con poca frequenza e tanto peso

attività fisica bassa frequenza

Diversi studi, hanno dimostrato che l’attività fisica, in particolare il sollevamento pesi, porta ad aumento sostanziale dei livelli di testosterone nel sangue, per lo stesso motivo di naturale adattamento del corpo.

Personalmente, seguo un allenamento di tipo BIIO. Non entro nel dettaglio del mio allenamento, magari se vedo che c’è richiesta nei commenti, faccio ci faccio un articolo sul mio allenamento, ma mi limito a condividere un articolo di MyProtein che spiega cos’è l’allenamento “Breve, Intenso, Infrequente, Organizzato”.

I miei allenamenti consistono in poche ripetizioni, ma tanto peso, fino al mio limite di forza, di Squat, Stacco, Panca Piana e Military Press.

Aggiungo poi a questi esercizi, in misura minore, anche i vari esercizi classici per i bicipiti, tricipiti, addome e così via.

Credo che il solo passare da schede di allenamento ad alta frequenza e bassa intensità, a schede a bassa frequenza ma ad alta intensità ha contribuito un 15/20% sull’aumento del mio testosterone.

Zero zuccheri, pochi carboidrati, tante proteine animali e grassi

paleodieta

Personalmente, faccio una dieta chetogenica, alternata ad una dieta paleolitica.

Se non sai di cosa si tratta, puoi fare una ricerca su Google, troverai tantissime risorse a riguardo.

Nella mia dieta, ho eliminato qualunque tipologia di zucchero artificiale, qualsiasi fonte di glutine, carboidrati, cereali, cibi insaccati o inscatolati, latte o derivati.

Ti starai chiedendo, e cosa ti è rimasto da mangiare?

Mangio solamente carne rossa, ed in misura minore carne bianca, pesce e crostacei, uova, verdura e in misura minore frutta. I macronutienti, sono divisi tra un 50% di proteine, un 30% di grassi “naturali”, ed un 20% di carboidrati da verdura o frutta.

E no, la carne rossa non fa venire i tumori, così come si dice in giro. Qualunque cosa io faccio, oppure dico, è fondata sui dati. Potrei mostrarti un infinità di dati e studi che affermano la validità dei concetti della dieta chetogenica e della paleodieta.

Basta pensare che l’uomo ha mangiato per milioni di anni, in un determinato modo, e solamente negli ultimi 10.000 si sono stravolte le abitudini alimentari, ma il corpo ancora non si è abituato a questi nuovi cambiamenti.

E questo lo vediamo nell’aumento di malattie che migliaia di anni fa non esistevano, ma che adesso sono all’ordine del giorno, ma che tamponiamo con le medicine.

Da ex Vegano, posso dirti che se l’argomento ti interessa, posso consigliarti un libro che mi ha permesso di cambiare la visione sul cosa vuol dire mangiare bene, e come il mangiare cambia il nostro corpo, in questo caso, in meglio.

Il libro si chiama “La Paleo Dieta” di Robb Wolf.

Integratori alimentari per aumentare il testosterone

integratori testosterone

Una grande mano, per aumentare il testosterone naturalmente, sicuramente mi è stata dagli integratori.

Ecco alcuni degli integratori naturali per aumentare il testosterone.

Maca

Questa pianta proveniente dalla famiglia del broccolo, è sempre stata utilizzata sin dall’antichità come afrodisiaco naturale, sia da uomini che da donne.

Negli anni, sono state fatti diversi studi scientifici che evidenziano la reale efficacia della Maca, nell’aumentare il testosterone, oltre che nell’aumentare la libido, e la salute sessuale in generale.

Tra i tanti benefici, sembra essere anche salutare per le funzioni della prostata, in quanto è un soppresso potente soppressore dell’ingrossamento della prostata, con una potenza simile al finasteride

I suoi benefici sono niente male, considerando anche che la si trova a prezzi bassissimi quasi ovunque.

Personalmente utilizzo la Maca Biologica di NaturaleBio.

Vitamina D3 + K2

Nella sua forma attiva, la vitamina D funziona come un vero ormone. Oltre ad aumentare il testosterone, la vitamina D è capace di aumentare anche la qualità dello sperma, secondo differenti studi.

Un altro studio, ha evidenziato un collegamento tra una deficienza di vitamina D e basso testosterone. Quando i partecipanti del test, si esponevano di più al sole, rispetto ad altri, i livelli di testosterone aumentavano.

In un altro studio ancora, durato circa un anno, i ricercatori hanno diviso 65 uomini in due gruppi, in cui uno dei due gruppi assumeva giornalmente 3,300 IU di vitamina D ogni giorno. Dopo circa un anno, il gruppo che ha assunto vitamina D ogni giorno, si è visto un aumento del 20% di testosterone da 10.7 nmol/L a 13.4 nmol/L.

Non tutte le Vitamine D3 e K2 sono uguali, per questo motivo io utilizzo la vitamina D3 e K2 MK-7 insieme all’olio di oliva, che risultano essere più efficaci. In particolare uso queste di Gloryfeel.

Omega 3

Sull’efficacia dell’omega 3, ci sono tantissimi studi. Uno tra questi, è quello dell’università della Danimarca.

Secondo questo studio, l’Omega 3 sarebbe responsabile dell’aumento della qualità dello sperma, oltre che di un aumento dei livelli di testosterone.

Addirittura, sembra che l’omega 3, aumenti la dimensione dei testicoli, rendendoli più sani.

Anche per l’Omega 3, ci sono diversi prodotti, ma pochi diversi efficaci. L’Omega 3 dall’olio di Krill è quella più efficace. Ti consiglio quindi questo prodotto da Salugea.

Zinco

Lo Zinco, è un minerale essenziale nel nostro organismo, contribuendo ad oltre 100 processi chimici.

Alcune ricerche, hanno trovato collegamenti tra i livelli di zinco, e la salute sessuale dell’uomo, incluso come questo agisce sui livelli di testosterone.

Un studio, ha suggerito che i benefici dello zinco, si iniziano a vedere dopo aver assunto 220 mg due volte al giorno, da un minimo di 1 ad un massimo di 4 mesi.

Anche per lo zinco, ti consiglio quello a gocce di Gloryfeel. Essendo la compressa pastosa, e si scioglie subito in bocca, potrebbe essere difficile da deglutire, e per questo ti consiglio la formulazione a gocce liquide.

Tribulus Terrestris

Il Tribulus Terrestris è una pianta usata da secoli nella medicina tradizionale, e alcuni scienziati hanno investigato sugli effetti che questa ha sui livelli di testosterone e funzioni sessuali in generale.

Seppure non ci sono studi scientifici a riguardo, vi sono differenti evidenze che il Tribuus Terrestris aumenti il testosterone, la libido e le funzioni sessuali in generale, sia negli uomini che nelle donne.

Per il Tribulus, ti consiglio questo prodotto disposizione su Amazon.

Il riposo e lo stress

stress psicofisico

Questo paragrafo non è un vero e proprio consiglio, è un avvertimento.

Il sonno, oppure in generale vivere una vita stressata, sono i principali responsabili dell’abbassamento del testosterone nel sangue.

Quando siamo stanchi, quindi quando dormiamo poco, oppure quando viviamo costantemente nell’ansia – qualunque essa sia – il nostro corpo produce cortisolo.

All’aumentare del cortisolo, diminuiscono i livelli di testosterone. Secondo uno studio, parliamo di livelli dal 10% al 15%… mica poco!

Sei pronto ad applicare questi concetti ed aumentare il testosterone naturalmente?

Ci sono tre tipologie di uomini che sono atterrati su questo articolo.

Quelli che non sono arrivati a leggere questa parte, magari perchè una notifica su Instagram li ha distratti, ma continuano a lamentarsi di non avere abbastanza energia, di avere poca forza, di durare poco a letto, o nel peggiore dei casi di non riuscire ad avere una vita sessuale attiva a causa di impotenza.

C’è poi una altra tipologia di uomini, che sono arrivati a leggere fin qui, ma non applicheranno mai questi concetti: tanto semplici quanto efficaci.

Purtroppo, o per fortuna, noi siamo i capitani della nostra nave: o ci facciamo trascinare dall’ambiente esterno, quindi dalle onde e dal vento, oppure decidiamo di prendere il timone della nostra vita in mano.

Ecco perchè ammiro e apprezzo, tutti coloro che una volta arrivati alla fine di questo articolo, che mi ha impiegato 3 giorni di scrittura, e che applicheranno questi concentti.

Applicando diligentemente questi consigli, piuttosto semplici, potrai raddoppiare il tuo testosterone. Proprio come è successo a me.

Tu in che categoria rientri? Scrivimelo nei commenti.

Bibliografia: Porno e ansie sociali

Variations in internet-related problems and psychosocial functioning in online sexual activities: implications for social and sexual development of young adults

Internet Pornography and Loneliness: An Association?

Use of Internet Pornography and Men’s Well-Being

Exposure to internet pornography among children and adolescents: a national survey

Adolescent pornographic internet site use: a multivariate regression analysis of the predictive factors of use and psychosocial implications

Per quanto riguarda l’alimentazione, potrei scrivere un libro solamente per questo argomento, e di come mi ha aiutato ad aumentare il mio testosterone.

Lascia un commento